Malattia venosa cronica: quali sono i sintomi?

Capita a tutti frequentemente che le gambe siano stanche, pesanti e dolenti. In alcuni casi questi sintomi possono essere indice di una condizione più seria: la malattia venosa cronica agli arti inferiori. Se è vero che le nostre gambe possono essere pesanti anche solo dopo un esercizio fisico intenso oppure durante la gravidanza, nei periodi caldi e umidi e dopo l'assunzione di alcol, talvolta la causa può essere circolatoria.

Quali sono i sintomi?

In caso di malattia venosa cronica, sono spesso presenti anche altri sintomi oltre a pesantezza, dolore e stanchezza:

  1. aumento del dolore e della pesantezza alle gambe dopo molto tempo passato in piedi;
  2. dolore che si riduce sollevando in alto la gamba dolente;
  3. presenza di caviglie gonfie o polpacci gonfi;
  4. comparsa di capillari in superficie;
  5. difficoltà a camminare;
  6. presenza di varici (vene varicose) superficiali, generalmente molto tortuose;
  7. presenza di piccole macchie scure simili a lividi: sono conseguenza della rottura dei capillari;
  8. ispessimento della pelle causato dalla ridotta ossigenazione dei tessuti;
  9. ulcere cutanee;
  10. prurito insistente alle gambe, causato dalla cattiva circolazione;
  11. formicolii alle gambe.

La malattia venosa cronica agli arti inferiori è comune?

Purtroppo sì, specialmente tra le donne:

La malattia venosa cronica colpisce una donna su quattro

Tuttavia man mano che l'età avanza c'è sempre meno differenza numerica tra maschi e femmine. La condizione non è grave, ma certamente può diventare pericolosa se non curata. In questo caso può causare varie complicanze che peggiorano ulteriormente la qualità di vita dei pazienti.